Pagina iniziale
Aula Didattica "G. Taliercio"
Uso delle stampanti
Utilizzo dell'aula
Introduzione all'uso del laboratorio
I componenti hardware del PC
Brevi note su Linux
FAQ
Editor disponibili
Applicazioni grafiche
Miniguida introduttiva a Matlab
Uso delle stampanti
Stampare più pagine per foglio con KGhostView
Elenco dei manuali

Comandi di stampa

E' possibile eseguire delle stampe sulle tre stampanti dell'aula denominate print1, print2 e print3.

Possono essere stampati solo tre tipi di file: i file di testo, quali ad esempio i sorgenti dei programmi, i file postscript, di solito contraddistinti dall'estensione .ps e i file pdf (.pdf).
I file di qualunque altro tipo non possono essere stampati direttamente, ma devono prima essere convertiti.

Per stampare un file occorre aprire una finestra di terminale e digitare i comandi:

print1 nomefile

se si vuole stampare sulla stampante print1, oppure:

print2 nomefile

se si vuole stampare sulla stampante print2, oppure:

print3 nomefile

se si vuole stampare sulla stampante print3.

Ogni utente ha a disposizione una quota stampa (calcolata circa in 30 pagine a settimana) relativa alla durata del suo corso di laboratorio. Ogni volta che si stampa un documento, il sistema provvede a inviare una mail all'utente riportando il numero di pagine richieste in stampa, la quota fino a quel momento utilizzata e le pagine rimanenti.

Avvertenze per la stampa di file PDF

Come già detto in precedenza, i file .pdf possono essere stampati direttamente da linea di comando. Molto spesso, però, alcune delle stampanti disponibili in aula elaborano molto lentamente il file, oppure non riescono a stampare, soprattutto se le pagine contengono immagini o grafici.
Consigliamo pertanto di utilizzare la stampante print2 per la stampa di questi file.
In generale, per documenti complessi, è comunque meglio stampare poche pagine per volta, invece dell'intero documento.
Per farlo bisogna aprire il file PDF con una delle applicazioni adatte a visualizzarlo:

  • kghostview

  • xpdf

  • acroread

Per richiamare una di esse è sufficiente digitare (in una finestra di comandi) il nome dell'applicazione desiderata seguita dal nome del file da aprire. Ad esempio:

xpdf file.pdf

Può accadere talvolta che il documento in questione contenga dei tipi di font che l'applicazione scelta non riesce a gestire correttamente, con conseguente errore nella conversione del file per la stampa. In tal caso bisogna provare ad aprire il file con un programma diverso e ritentare.

Conversione dei file per la stampa

Sulle stampanti dell'aula si possono stampare solamente file di testo e file postscript. Gli altri file devono essere convertiti preliminarmente in un formato stampabile (normalmente in postscript)

Per sapere di che tipo è il file che si sta per stampare si può utilizzare il comando:

file nomefile

  • file .doc, .xls, .ppt, .pps
    L'applicazione che gestisce i file generati dalla suite Office di Windows è OpenOffice, che richiede un'installazione da parte dell'utente nella propria home directory. Per sapere come compiere questa operazione vedere la sezione dedicata a OpenOffice nell'Introduzione all'uso del Laboratorio.

    1. avviare OpenOffice
      in una finestra di comando digitare:

      /home/OpenOffice.org1.0/program/soffice

      oppure selezionare la voce corrispondente dal menu del KDE.

    2. aprire il file
      selezionando la voce `Apri' dal menu file.

    3. stampare il file
      utilizzando l'icona a forma di stampante, situata nella parte alta della finestra.
      In alternativa è possibile selezionare la voce `Stampa' dal menu file. In questo caso verrà mostrata una finestra di dialogo, nella quale si potrà specificare, ad esempio, l'area di stampa e il numero di copie.
      In alternativa si può stampare su file (si ottiene un postscript) e poi usare i comandi di stampa sopra descritti.

Data ultima modifica 06/02/2004